Pubblicato il 31 Maggio 2022Ultimo Aggiornamento: 18 Maggio 2022

Uno dei fattori chiave per una corretta analisi dei dati è la scelta del metodo di visualizzazione: in base al tipo di dato, infatti, è indispensabile individuare il metodo di visualizzazione più adatto per leggerlo e interpretarlo in modo corretto. Se la maggior parte dei dati può essere facilmente visualizzata ricorrendo a grafici a barre o a torta (anche se a noi piacciono molto poco), quando sono di tipo geografico la soluzione migliore è spesso ricorrere alle mappe. 

Se i dati con cui hai a che fare sono di questo tipo, devi sapere che esistono numerosi strumenti molto validi che permettono di rappresentare efficacemente i dati di natura geografica. Scopriamoli insieme.

5 strumenti per la visualizzazione dei dati geografici

Rispetto agli altri tipi di dati, quelli geografici hanno una peculiarità: risultano piuttosto limitanti per quanto riguarda le soluzioni di rappresentazione. Nella maggior parte dei casi, infatti, i dati con componente geografica vengono rappresentati attraverso mappe. Benché possano in effetti essere forzati all’interno di altri tipi di visualizzazioni, il ricorso ad una cartina è in realtà la scelta migliore perché richiama la capacità di lettura delle mappe che abbiamo già acquisito nel corso degli anni, nella vita di tutti i giorni. 

Ecco perché nel tempo si sono moltiplicate numerose piattaforme ed applicazioni in grado non solo di rendere i dati immediatamente intellegibili in fase di analisi, ma anche di condividerli facilmente con terzi. Di seguito, ecco quindi una rapida panoramica di cinque strumenti validi ed efficaci per visualizzare i dati di localizzazione.

Carto

Piattaforma open source nata con il nome di CartoDB, Carto è presente sul mercato degli strumenti di visualizzazione dei dati di natura geografica già da diversi anni. Il suo vantaggio principale è la presenza di un’ampia scelta di mappe precaricate, motivo per cui è sufficiente effettuare l’upload dei dati di localizzazione per trovare la soluzione di visualizzazione più adatta alle proprie esigenze. A tutto questo va ad aggiungersi la possibilità di utilizzare Carto per diverse tipologie di industria, dalla logistica alle telecomunicazioni.

Kartograph

Nato inizialmente come strumento per il data journalism, con il tempo Kartograph ha introdotto nuove ed interessanti funzionalità che lo hanno reso una soluzione ideale per la visualizzazione dei dati di localizzazione. In particolare, Kartograph risulta utile per tutti coloro che hanno bisogno di realizzare mappe interattive per l’utilizzo web, grazie alla presenza di un’ampia gamma di effetti visivi. Kartograph è dunque la scelta ideale per chi è alla ricerca di uno strumento che unisca funzionalità e design.

Polymap

Nato proprio allo scopo di offrire agli utenti uno strumento efficiente per la visualizzazione dei dati di localizzazione, Polymap è un programma specializzato nella creazione di mappe per banche dati complesse. Si tratta infatti di una soluzione potente, che però mantiene un’interfaccia utente semplice ed intuitiva anche per chi si approccia ad esso per la prima volta. 

Nelle sue funzionalità più avanzate, Polymap è in grado di rispondere alla perfezione alle esigenze di utenti che si occupano a livello professionale della visualizzazione dei dati. Lo strumento dispone di un’interessante funzione zoom che permette di visualizzare in grande ogni mappa, passando da una visione più globale alle singole strade.

InstantAtlas

Strumento completo per la visualizzazione dei location data, InstantAtlas è la soluzione ideale per chi desidera coordinare i dati cartografici ai dati statistici attraverso mappe dinamiche ed interattive per ottimizzarne la visualizzazione. Il suo funzionamento è piuttosto intuitivo e immediato rispetto ad altri strumenti: grazie all’ampia disponibilità di templates predefiniti, infatti, è possibile creare in pochi minuti delle mappe complete con accesso a funzionalità extra. Tali funzionalità includono la possibilità di effettuare lo zoom e la panoramica delle mappe, creare collegamenti tra mappe, grafici e tabelle e persino di linkare a pagine web.

Leaflet

Altro strumento open source, oltre a Carto, è Leaflet che si basa sui dati di OpenStreetMap. Il suo principale svantaggio è la presenza di una libreria piuttosto ridotta, dovuto al fatto che questa soluzione è stata progettata appositamente per essere leggera e funzionare senza difficoltà sui dispositivi mobili. Nonostante questo apparente ostacolo, Leaflet offre all’utente la possibilità di scaricare dei plug-in in grado di ampliarne le funzionalità. Così come gli altri strumenti presentati in precedenza, anche Leaflet permette di creare delle mappe di tipo interattivo, effettuando diverse operazioni su quest’ultime, tra cui lo zoom, la panoramica e la creazione di collegamenti a pagine web esterne.

Di strumenti per la visualizzazione di dati geografici, insomma, è pieno il web: l’importante è saper scegliere quello più adatto alle proprie esigenze per veicolare il messaggio nella maniera più efficiente.

Sei sempre alla ricerca del tool di visualizzazione più adatto alle tue esigenze? Continua a seguirci per scoprire altri strumenti di data visualization!

 

Condividi l'Articolo

Un articolo scritto da Noemi Speciale

Articoli recenti

Categorie

Data Storytelling

Everything that informs us of something useful that we didn’t already know is a potential signal. If it matters and deserves a response, its potential is actualized. Stephen Few

Ti suggeriamo questi articoli